Sogno di una Notte di Mezza Estate

“Sogno di una notte di mezza estate” è la più fantastica delle opere shakespeariane, ma sotto la bizzarra superficie del racconto serpeggia una corrente di pura fascinazione, malìa, in cui noi sembriamo essere alla mercè di una forza anarchica ma armoniosa che possiamo chiamare “natura”. Infatti, dentro questa commedia fantastica e buffa, scorre un torrente di energia e la prima preoccupazione per una sua messa in scena è stata quella di esprimere questo elemento.
Il tema fondamentale è senz’altro l’amore: l’amore nobile di palazzo, l’amore giovane dei quattro innamorati, l’amore comico dei teatranti del popolo, l’amore magico tra creature soprannaturali.
L’amore diventa trama di un tessuto dionisiaco che altro non è che l’essenza del teatro.
Chi di noi non ha vissuto almeno per un attimo un sogno come questo?

Emiliano Reggente

Categoria: