Comedy Shake

TeatroNuovo Sipario Aperto
direzione artistica Laura Teodori 
presenta 
per la Rassegna di Teatro Comico L'Isola che c'è
 
COMEDY SHAKE !
 
Domenica 5 febbraio 2017
 
ore 18:00                                   ore 21:00
 L'Arte della Commedia                    Shakespeare Shake
       Regia Luigi Astengo                      Regia David Pietroni
  
________________________

DOMENICA 5 FEBBRAIO 2017 ORE 18:00

L'arte della Commedia

Regia Luigi Astengo

Nominata dall'UNESCO Patrimonio dell'Umanità, la Commedia dell'Arte è uno degli stili fondamentali del teatro, nonché uno dei più importanti tra gli stili che si studiano a Sipario Aperto. Gli allievi del gruppo base hanno affrontato questa sfida con grande coraggio e voglia di giocare. Hanno indossato delle maschere per poter trovare, dentro di sé, personaggi archetipici, folli e buffi, che però, curiosando con occhio attento, possiamo trovare qua e là nascosti nel quotidiano. I temi della fame, dell'amore e del denaro sono il cuore pulsante (e a volte un po' terra terra) della Commedia dell'Arte così come della vita di tutti i giorni. Grazie ad un lavoro che parte dall'improvvisazione dei vari "canovacci" gli allievi hanno montato, con la guida dell'insegnante, una scena dopo l'altra, nelle quali vedremo avvicendarsi tutte le Maschere principali della Commedia. Buon divertimento!

Luigi Astengo

 

 

 

_____________________

DOMENICA 5 FEBBRAIO 2017 ORE 21:00

Shakespeare Shake

Regia David Pietroni

Le opere di Shakespeare sono come dei pianeti,

nel loro incessante movimento,

per un istante si avvicinano a noi,

per poi riprendere vorticosamente la propria orbita.” Peter Brook

Una raccolta dei monologhi più evocativi del drammaturgo e poeta inglese, considerato come il più importante Autore della cultura occidentale. Nonostante sia vissuto a cavallo tra il medioevo e l'era moderna, Shakespeare, rimane costantemente attuale nel tempo. Capace di eccellere sia nella tragedia sia nella commedia, così da soddisfare un gusto popolare, accompagnato da una dialettica raffinata e da una profondità filosofica, con una complessa caratterizzazione dei personaggi. Nelle sue opere, oltre alle innumerevoli trovate teatrali brillanti, Shakespeare scava inevitabilmente nell'interiorità dell'animo umano; che vive di sentimenti. Ecco che in ogni opera si evidenzia una sfaccettatura emotiva: la gelosia di Otello, la follia di Re Lear, la sete di vendetta del mercante di Venezia ..e altri; ed è forse proprio questo che rende eternamente vivi i protagonisti di queste storie; donando a gli attori che lo interpretano, non solo un testo sul quale ci si può dilettare, ma al tempo stesso; uno spartito emotivo sul quale un bravo interprete gioca come funambolo del cuore.

David Pietroni